PADRONE DEL TEMPO PERSO

Padrone del tempo perso

Mi perdoni se sono diverso?…
Se sono padrone del tempo perso?…
Se ciò che fuggo l’ho prima rincorso…

Se ora rileggo tra i fogli che avevo lasciato
sparsi nella vita e nella stanza…
aspettando una nuova ispirazione a fargli concorrenza…

Con fiduciosa speranza
di non ripetermi per non coinvolgere
le dolci melodie a commerciali nostalgie
che corrono l’estate delle grandi sorprese
dopo le lunghe attese delle fredde stagioni

…Ma cosa resterà
ora a porte chiuse delle nostre vite?
Di storie passate da raccontare
mentre le si vede passare senza riuscirle a capire…

…ma spedite al tempo perso
lungo il percorso inverso al tempo trascorso …
che non si vive piùe non si cambia più!!!
Si può continuare come hai fatto tu…

Solo se mi perdoni di essere diverso…
se sono padrone del tempo perso?

Precedente PER UNA SPERANZA NUOVA di Antonio Vallogini Successivo TUTTI BAMBINI

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.