E’ STATA L’ESTATE

impronte sabbia estateAdesso
parlami come se
a fare il tempo in cui viviamo
fossimo io e te
I soli artifici del male e del bene
se stiamo vicini o lontano
per troppo tempo a lungo
noi finiamo…per svanire nel respiro che diventa aria in cielo…sempre e solo…
io e te…
Si, lo so…sono solo parole che dirò
e che ascolterai,
ma tu credici finché resterai
Poi daremo colpa…all’estate
che ci ha fatto “strasognare”
Questo amore sabbia e mare
poi diventato rabbia e amaro mio…amore mio!

Parlami come se
tutto fosse tornato
tale e quale a prima tra me e te
Perdere o vincere
in prosa o in rima
scrivere altra musica
sulla mia stessa anima

Su un milione…nessuna é come te!…
Che non rispetti il copione…per vivere…
…pur di vincere
E poi abbandoni la scena…
quando il bicchiere…é mezzo vuoto e mezzo pieno…
di vino…del tuo respiro…
con un impronta di rossetto…
che é tristezza e rabbia…che non va più via…
…brinda con me!…

Perché sei vera…aria nei polmoni…
acqua pura scorri tra le mani!
Non ti si più fermare!…

In carne ed ossa…giura…
che sai essere anche sincera
Che anche se è stata l’estate…a farci incontrare…
noi torneremo a quella casa sul mare
remando ai bordi del cuore…
Per poi dimenticarci dove…
e dimenticarmi di te…
Per poi sognarti come la prima volta…
riscoprendoti, aprendo gli occhi,…qui!

Precedente ASPETTAVO TE Successivo LA VITA NUOVA

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.